Questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari per la fruizione dei contenuti. Per maggiori informazioni leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali.

Privacy Policy
Governo italiano
Seguici su
Cerca
Dichiarazione SME Envoy

La Dichiarazione “Smart, Modern, Empowering – Inspiration for future SME policies”, approvata il 13 giugno 2024 a Berlino, rappresenta il messaggio della rete SME Envoy alle istituzioni europee sulle politiche e azioni per lo sviluppo e valorizzazione del ruolo delle PMI.

 

Leggi il testo della Dichiarazione (pdf, in inglese)

SME Envoy Network è una rete di rappresentanti dei 27 Paesi Membri dell’Unione Europea (UE), che agisce come organo consultivo e di indirizzo della Commissione Europea (CE) rispetto alle politiche per le piccole e medie imprese (PMI). La rete è stata creata nel 2011 nell'ambito della revisione dello Small Business Act, norma volta alla valorizzazione delle PMI ed al loro ruolo di creatrici di valore economico e sociale. Ciascun Paese dell’UE nomina un proprio inviato nazionale per le PMI che partecipa al tavolo, mentre la rete è presieduta dall’Inviato UE per le PMI (nominato dalla CE).

 

Struttura, attività, partecipazione

L’Italia porta la voce delle PMI italiane presso il Network tramite il proprio Inviato: il Direttore Generale per la politica industriale, la riconversione e la crisi industriale, l’innovazione, le PMI e il made in Italy di questo Ministero, Paolo Casalino.

Lo SME Envoy Network costituisce, quindi, un'interfaccia attiva con la comunità delle PMI europee, che prende in considerazione i loro interessi e bisogni specifici, migliorando il processo di consultazione con le PMI nazionali e le loro organizzazioni di rappresentanza, nonché la cooperazione tra i Paesi dell’UE in genere.

 

Obiettivi e strumenti

Grazie alla rete degli SME Envoy, gli interessi e le esigenze delle PMI possono essere meglio identificati sin dalle fasi iniziali di normazione europea, garantendo così l’adozione di misure adeguate in loro favore e l’applicazione del principio "pensare in piccolo" (think small first) in maniera efficace, così come nelle politiche e normative nazionali.

Pertanto, fra i compiti del network è contemplato una sorta di filtro delle iniziative dell’UE (SME filter) e la segnalazione alla Commissione di quelle che meritano attenzione dal punto di vista delle PMI. Le iniziative che ricadono nello SME filter vengono successivamente sottoposte ad un test (SME test), per verificarne l’impatto sull’operatività delle PMI. Questo strumento viene aggiornato ogni 2 settimane.

Il ruolo dei singoli SME Envoy è anche quello di promuovere gli interessi delle PMI in tutti gli enti governativi nazionali. Tra gli altri compiti assegnati agli SME Envoy si annoverano i seguenti:

  • informare il network sulle politiche per le PMI adottate a livello nazionale;
  • riferire sull'attuazione delle misure in favore delle PMI nei singoli Paesi membri;
  • fungere da principale interfaccia tra la Commissione e i decisori politici nazionali;
  • promuovere lo scambio di buone pratiche tra i Paesi dell’UE.

 

Per informazioni

  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questa pagina ti è stata utile?

Non hai validato correttamente la casella "Non sono un robot"
Torna a inizio pagina