Questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari per la fruizione dei contenuti. Per maggiori informazioni leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali.

Privacy Policy
Governo italiano
Seguici su
Cerca

Il progetto del Mimit dedicato al consumo sostenibile e consapevole. Iscrizioni dal 10 luglio

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, nell’ambito del progetto di educazione al consumo sostenibile e responsabile rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado denominato “Saper(e)Consumare", promuove la prima edizione di “Saper(e)Consumare Debate league”, il torneo a premi rivolto a studenti e studentesse delle classi III della scuola secondaria di I grado e delle classi IV della scuola secondaria di II grado dell’anno scolastico 2024/2025, incentrato sui temi del consumo consapevole.

Dal 10 luglio al 7 ottobre 2024, gli istituti scolastici potranno candidarsi gratuitamente al torneo, strutturato in diverse fasi, permettendo agli studenti di allenare le competenze trasversali e approfondire i temi di grande attualità connessi alla cittadinanza digitale e al consumo consapevole, in un contesto di rapida trasformazione tecnologica e di sviluppo di competenze multidisciplinari.

Le squadre che supereranno gli ottavi di finale, i quarti di finale e le semifinali avranno l'opportunità di accedere alla finale, che si terrà durante un evento dal vivo con la presenza di una giuria di alto profilo istituzionale.

I temi della Debate league sui quali si sfideranno 32 scuole da tutta Italia, divise tra I e II grado, saranno:

  • Educazione digitale
  • Educazione finanziaria
  • Consumo sostenibile
  • Diritti dei consumatori

Tutti gli istituti che parteciperanno alle varie fasi del torneo avranno diritto a premi del valore economico compreso tra 1.000 e 4.000 euro da utilizzare quale contributo per visite ed esperienze didattiche. Gli istituti vincitori della Lega di I grado (scuole secondarie di primo grado) e della Lega di II grado (scuole di secondo grado) avranno diritto a un premio del valore di 5.000 euro da utilizzare quale contributo per visite ed esperienze didattiche.

 

Per maggiori informazioni

 

Questa pagina ti è stata utile?

Non hai validato correttamente la casella "Non sono un robot"
Torna a inizio pagina