Questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari per la fruizione dei contenuti. Per maggiori informazioni leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali.

Privacy Policy
Governo italiano
Seguici su
Cerca

Saranno 55, a regime, le Case del Made in Italy operanti sul territorio nazionale

Il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ha inaugurato a Perugia la prima Casa del Made in Italy dell’Italia centrale. Dopo quelle di Torino e Catania, questo è il terzo presidio territoriale attivato finora dal Ministero, sul percorso che porterà alla concretizzazione di una cabina di regia che fungerà da raccordo tra i territori e le direzioni centrali. A regime, saranno infatti complessivamente 55 le Case del Made in Italy operanti sul territorio nazionale, una in ciascuno dei principali capoluoghi produttivi del nostro Paese.

Queste nuove strutture, istituite nell’ambito della riorganizzazione del Mimit, rappresentano un prezioso strumento a disposizione delle imprese e dei cittadini. Avranno il compito di informare e assistere riguardo agli strumenti e alle iniziative del Ministero, lavorare in sinergia con gli stakeholders raccogliendo le istanze del territorio e svolgere azioni di promozione, valorizzazione e tutela del Made in Italy, in collaborazione con gli enti e le amministrazioni locali.

Nel corso dell’inaugurazione odierna, il ministro Urso ha partecipato, con i rappresentanti delle istituzioni nazionali e locali presenti, alla cerimonia di Poste Italiane che ha celebrato l’evento con l’annullo filatelico di un timbro postale dedicato, appunto, alla Casa del Made in Italy di Perugia.

 

Per maggiori informazioni

 

Galleria fotografica

Questa pagina ti è stata utile?

Non hai validato correttamente la casella "Non sono un robot"
Torna a inizio pagina